Una settimana fa - Venerdi'

Le foto (tutte, anche quelle venute una ciofeca) sono sul mio Picasa Web Album, cioe' qui.
Pioviggina, pertanto decido di fare una visita come si deve a Moustiers Sainte Marie. Un due stellette nella mia personale classifica sui Luoghi da Visitare nel Mondo non glieli leva nessuno.
Il borgo e' famosissimo per le sue ceramiche (faïence), e le strade brulicano di atelier (16) dove gli artisti locali mostrano e vendoo le loro opere. In uno ho visto un casco e una moto. Ero tentato dal prenderli ma sarei tornnato a casa con dei cocci. Vi sono inoltre ben 30 negozi dedicati alla vendita di questo prodotto.
Interessante il Musee de la faïence, che merita decisamente una visita (ingresso € 3, compreso un breve filmato rigorosamente in francese sulla storia, produzione, tipi ed altre informazioni sulla faïence. Fotografie e riprese permesse).
La chiesa centrale (sita in Place de l'Eglise... viva la fantasia) e' carina e simpatica e buoia come il buco del culo di un ornitorinco cieco. In pratica un ottimo riparo in caso di pioggia!
Il villaggio e' sovrastato dalla cappella di Notre Dame de Beauvoir, alla quale si arriva tramite due sentieri. Il primo e' facile e diretto, l'altro duro e lungo. Io, per non smentirmi, ho preso casualmente il secondo.
Da visitare? Dipende: se siete dei fanatici di chiese, cappelle ed altra architettura religiosa si. Altrimenti andateci solo se non piove e/o vi avanza del tempo. E io di tempo ne avevo in abbondanza.
Ho calmato i morsi della fame al ristorante Les Santons in Place de l'Eglise.
Ho ordinato il menu Tambourinaire (€ 26) e mezzo litro di minerale (€ 4). Il piatto d'apertura, a base di pesce (non ricordo il nome, il piu' in basso dei due proposti) e' stato una mezza delusione. Il dessert; a base di mela, gelato, fragolina tagliata, crema di caffe' in bicchierino e pasta sfoglia (anche qui non rammento il nome) e' stato grandioso. Ma si e' letteralmente eiaculato al piatto forte: trota. A me piace dannatamente questo pesce di fiume, che se cucinato con sapienza sa regalare esperienze gustative sublimi. Ed e' quello che mi e' capitato in questo ristorante. La trota da sola valeva l'intero prezzo!
Ottimo il servizio e molto carine le due ragazzine (anche se un po' larghe di fianchi... ma pare che sia un vezzo delle ragazze d'oggi :( ).
Gnocca francotedesca (padre francese e nadre crucca) e una trota sublime: che si vuole di piu'?

Commenti