[Half] Daily trip: Oh oh Giovi oh oh

Giro strano, oggi pomeriggio, sotto ogni aspetto.
Sia per quanto ci ho messo a farlo, sia per il tempo atmosferico che ho trovato (sole, nuvole, pioggia, caldo, freddo), sia perché è mutato nel corso del suo sviluppo.
Originariamente la mia meta voleva essere un posto semplice e normale:

con eventuale visita qui

Perché Arenzano? Perché finalmente, da una decina di giorni circa, la galleria Voltri - Arenzano è di nuovo percorribile, anche se solo in una carreggiata.
Caffè, cazzeggio, social, parto che è decisamente bel tempo.
E che ti becco? Un bel camion di quelli lunghi lunghi, avete presente quei camion che servono a portare in rimessaggio le barche? Ecco, uno di quelli.
Tranne che, non si sa per quale ragione (o forse si), decide di prendere la strada più tortuosa, stretta, e meno facilmente percorribile da un mezzo del genere, tanto che molte curve le prende invadendo la carreggiata opposta ed è solo per mera fortuna, e anche perché vi erano pochi mezzi in senso opposto, che non è successo un incidente.

In genere ci si impiega 5/10 minuti, oggi più di mezz'ora.
Arrivato a Genova, all'altezza dell'ospedale san Martino decido di "fare il bullo" e, invece di andare dritto e poi svoltare verso la foce, di prendere una strada che l'ultima volta furono decenni fa. Nel frattempo cambia la viabilità, i sensi di marcia, il belino inverso del sindaco, ci sono lavori in corso (questa è una costante, ovunque), eccetera, eccetera.
In poche parole mi sono letteralmente perso in quel di Albaro, salendovi da via Corridoni, in pratica girando come un nescio dalla casa dello Studente.
Ormai è tardi per andare ad Arenzano, voglia di andarci per l'autostrada meno di zero, che faccio?
Ehi, potrei andare verso Sera Riccò e Casella, penso uscendo dalla sopraelevata.
Si, tranne che, ormai per abitudine, prendo la "scorciatoia" per il ponente.
Per fortuna chiedo ad un automobilista la strada, e costui è così gentile da scortarmici praticamente fino all'inizio (della serie: se sbagli ancora allora sei una belina fatta e finita).
E, si, sono una belina fatta e finita, perché manco (troppi cartelli mal messi e confusionari) la deviazione per Serra Riccò e Casella e Santuario della Guardia (così ho imparato come arrivarci... ma 1000/1 che me lo dimentico).
Ho visto la deviazione per Manesseno, che mi avrebbe portato di nuovo sulla strada per Serra Riccò e Casella... ma non sapevo che fosse la strada giusta (è il quartiere dove è sita Villa Serra).

Vado avanti, finisco a Pontedecimo, vado ancora avanti, Mignanego, Passo dei Giovi, Busalla (perché quelli che pensano di fare i Giovi facendo la A7... manco ci passate vicini, giusto per) e poi il solito ritorno a casa.

Giusto per, a Busalla o dintorni ho visto l'indicazione per un Castello dei Fieschi. Chissà se è ancora in piedi...
Lampeggi, dita a V e alla prossima.

Commenti