Cosa visitare e cosa no: Salisburgo

I posti che si possono tranquillamente cassare, in citta', sono essenzialmente due:
1) la casa natale di Wofgang Amedeus Mozart
2) il Castello Mirabelle
La prima e' piccola, angusta, con poche informazioni sulla vita del Maestro.
Il secondo fu fatto costruire dall'arcivescovo principe (il Salisburghese fu uno stato autonomo fino alla meta' del secolo XIX, quando venne annesso all'Austria) Wolf Dietrich von Raitenau per l'amatissima Salome Alt, da cui ebbe 15 figli. Bei giardini, ma il castello ora e' sede del Municipio della citta'.
Cosa vedere? Dire "tutto il resto" e' troppo facile, anche perche' ci sono talmente tante cose da vedere che bisogna saper scegliere.
Indiscutibilmente irrinunciabili:
1) Fortezza Hohensalzburg, il simbolo della citta' e residenza degli arcivescovi-principi. Gia' il solo accedervi vale il biglietto d'ingresso.
2) la Residenza, ora (anche) sede dell'Universita' di Salisburgo.
3) il Duomo, centro spirituale ma, anche, di potere temporale.
4) Castello Hellbrunn (un pelo fuori mano, cosi' come lo Zoo di Salisburgo. Per arrivarci andate all'uscita Sud della citta', direzione Anif/Grodig, e poi seguite i cartelli). Imperdibili i giochi d'acqua.
5) ultima, ma non meno importante: la citta' stessa. Andate in giro, a piedi o con gli ottimi trasporti pubblici, e lasciatevi immergere nell'atmosfera di questa citta' simbolo di arte e cultura.
E la sera concerti di ogni tipo e di ogni genere musicale, e una vita notturna per tutte le eta'.

Se ho tempo:
1) Casa di Mozart. Ci sono tante belle cose, dentro, da vedere. Peccato che siano tutte riproduzioni. Gli originali si possono vedere solo su prenotazione (e, a quanto pare, dietro versamento di una discreta sommetta). Peccato.
2) lo Zoo di Salisburgo, o Zoo Hellbrunn. Io mi ci sono divertito parecchio, anche perche' in quale altri posti ho la possibilita' di accarezzare Alpaka ed altri animali? Se poi si hanno dei bambini e' meta obbligatoria!



3) i gozziliardi di altre chiese, di cimiteri, di cazzi&mazzi.... che non ho avuto tempo di visitare, lolly

Commenti