Daily trip: Toirano

Oggi "breve" viaggio in quel di Toirano, in provincia di Savona.
Non è stato breve per lo stesso motivo: sia all'andata che al ritorno ho fatto l'immane cazzata di voler attraversare Genova senza usare l'autostrada o la sopraelevata: code, ingorghi e traffico spesso in tilt.
Il problema è dovuto a una mancata razionalizzazione sia del trasporto urbano (la, chiamiamola così, metropolitana fa concettualmente e realizzativamente ridere) e dell'uso del tessuto connettivo urbano. Savona, da questo punto di vista, è millenni avanti.



Il viaggio è durato troppo, più all'andata che al ritorno.
Ma veniamo a bomba, ovvero alla meta.
Il posto più importante da visitare sono le Grotte, abbastanza famose.
Sono da visitare? Diciamo che strappano la sufficienza: carine, ma non muovetevi solo per loro.
Magari sarà dovuto al fatto che le ho visitate assieme ad una scolaresca chiassosa e arrembante (come tutti i giovani. Anche io, ai tempi, ne combinai di cotte e di crude), sarà che le spiegazioni erano poche e molto tirate. Sarà quel che sarà, ma il "6" è di pura stima




Il costo del biglietto singolo è di 10 euro, compresa una visita al museo etnografico posto nel centro storico. Prezzo decisamente non esoso visto che le due grotte portano via un'oretta abbondante. Mentre se ci fosse l'opzione "prezzo con museo non incluso" sarebbe meglio: se ne può fare decisamente a meno.
Carino il centro storico, però ha un difetto comune a molti borghi liguri: visto uno, visti tutti.

Commenti